PERCHE’ LO YOGA?

Desidero condividere le mie conoscenze ed esperienze nell’ambito dello yoga, come autodisciplina necessaria in un momento, in cui la nostra stessa cultura si definisce “liquida”, senza punti fermi.

Lo yoga raccomanda l’importanza di riservare spazio a sé stessi quotidianamente e l’Ayurveda ci propone di allinearci a quei principi universali che governano il mondo, il nostro corpo e la nostra mente.

Ne possiamo trarre benefici  importanti per la nostra vita e pure per  la nostra vista, così sfruttata con lo stile di vita e attività di oggi.

Lucia Gaudenzi Maestra Yoga
Lucia Gaudenzi Maestra Yoga

CHI SONO?

Mi chiamo Lucia Gaudenzi e sono da decenni appassionata di yoga. Sono stata iniziata allo yoga dal dott Archimede Ruggiero, medico ayurvedico.

Attraverso un percorso con lui ho apprezzato al binomio yoga e salute.

FORMAZIONE: dopo l’esperienza di yoga con il primo libro scritto da Gabriella Cella e assistito ai suoi seminari, presi la decisione di percorrere la formazione di insegnante yoga con lei.

Nella sua stessa scuola proseguii per altri 5-6 anni in corsi di approfondimento sullo yoga al femminile, includendo la formazione per la maternità.

 In precedenza avevo seguito un corso quadriennale di formazione in Medicina Psicosomatica presso l’Istituto Rizza. Erano allora docenti  Raffaele Morelli e il dottor Caprioglio.

Questo approfondimento mi ha consentito di apprezzare nello yoga gli aspetti simbolici e la loro potenza comunicativa.

Ho sentito poi la necessità di conoscere altri maestri quali Van Lysebeth Tomatis e altri direttamente in India nelle scuole del maestro Shivananda.

In India ho seguito anche la scuola per il miglioramento visivo a Pondicherry nella Ashram di Shri Aurobindo per apprendere lo yoga per il miglioramento visivo.

Attualmente sto lavorando in una ricerca con lo yoga e Ayurveda e le tecniche visive con Gianfranco Guerra e alcuni medici ayurvedici indiani, che da alcuni anni collaborano con noi.

Ringrazio ciascuno dei miei Maestri. E ringrazio anche tutti coloro che fanno parte della schiera degli  “allievi” per tutto quello che loro insegnano a me, costantemente, in questa esperienza insieme

Meditazione Yoga